Skip to content Skip to footer

ASSORTIMENTO BISCOTTI DI RISO DEL PRINCIPATO DI LUCEDIO – 2 prodotti

Principato di Lucedio, Trino (VC)

7,00 

ASSORTIMENTO BISCOTTI DI RISO DEL PRINCIPATO DI LUCEDIO – 2 prodotti

€ 7,00 Imposte incluse. Le spese di spedizione verranno calcolate al momento dell’acquisto.

PESO PRODOTTI: GR 500

I PRODOTTI: risaiole del Principato di Lucedio 200 gr; biscottini venere del Principato di Lucedio 200 gr

ETICHETTE PRODOTTI: clicca qui

SCOPRI IL PRINCIPATO DI LUCEDIO E I SUOI PRODOTTI DIRETTAMENTE IN UN SOGGIORNO ESPERIENZIALE NELLE GRANGE: Clicca qui per il nostro V-BOX

Verifica disponibilità

 

Dettagli

DESCRIZIONE DEI BISCOTTI DI LUCEDIO

Con questo assortimento vogliamo offrirvi un’esperienza gustativa nuova, i buonissimi biscotti di riso del Principato di Lucedio, la “capitale” del riso e dei suoi prodotti speciali. L’ingrediente principale di questi dolcetti è il riso di Lucedio, ovvero il primo riso prodotto in Italia, al quale vengono aggiunti tutti gli altri ingredienti utili per realizzare biscotti gustosi. Scoprirete così un’esperienza dolce e salutare, in linea con un territorio agricolo, la cui vocazione principale sono state e saranno le risaie e le grange.

 

DESCRIZIONE DEL PRINCIPATO DI LUCEDIO

Il Principato di Lucedio rappresenta uno dei luoghi più affascinanti d’Italia, sia per la sua storia millenaria, che per le sue antiche risaie, che lo collocano addirittura come primo produttore di riso in Italia. L’origine di questo luogo affonda le sue radici nel lontano 1123, quando dei monaci cistercensi, provenienti dalla Borgogna qui fondarono un’abbazia e bonificarono il territorio circostante. Verso il Quattrocento, i terreni bonificati vennero destinati a risaie, ottenendo così un importante primato nella coltivazione del riso, e si creò un vero e proprio sistema di grange, ovvero aziende agricole satelliti sul territorio per la produzione agricola. Con il passare del tempo i monaci divennero sempre più potenti, al punto che vennero visitati addirittura da tre pontefici. Successivamente questo complesso e il relativo sistema fu oggetto di contesta tra importanti case dinastiche: i primi proprietari furono i Gonzaga, poi passò ai Savoia, per essere acquisito, all’inizio dell’Ottocento, da Napoleone. Terminata la parentesi napoleonica passò al marchese Gozani di San Giorgio, antenato dell’attuale proprietaria, la contessa Rosetta Clara Cavalli d’Olivola Salvadori di Wiesenhoff.

Attualmente, il principato di Lucedio continua ad essere un’importante azienda agricola, tra le migliori produttrici di riso in Italia, e, all’attività produttiva, associa iniziative turistico-culturali. Le strutture del complesso agricolo, gli antichi luoghi cistercensi e i campi coltivati sono visitabili, inoltre molte sale dell’ex spazio conventuale sono utilizzabili per eventi ed iniziative ricettive. Le cucine del principato preparano ai gruppi in visita meravigliosi risotti, ovviamente con gli ingredienti del luogo, ma anche con le gustosissime ricette locali.

Print Friendly, PDF & Email

Informazioni aggiuntive

Peso 0.5 kg

Contattaci per maggiori informazioni

Siamo a disposizione per approfondire i dettagli di tutte le proposte presentate; progettiamo esperienze, gite e viaggi su misura, in base alle vostre esigenze e curiosità; troviamo le migliori ville per indimenticabili soggiorni o eventi privati.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta aggiornato su tutti i nostri eventi.
Iscriviti subito alla nostra newsletter compilando il form sottostante

[mc4wp_form id="145"]