usiamo cookies a fini statistici per migliorare l'esperienza utente

Villa la Vescogna

località Vescogna Calco  (LC)

Esterno della villa
Esterno della villa
Veduta dal giardino
Veduta dal giardino
Il giardino all'italiana
Il giardino all'italiana
Piscina panoramica
Piscina panoramica
Una camera da letto
Una camera da letto
  • Esterno della villa
  • Veduta dal giardino
  • Il giardino all'italiana
  • Piscina panoramica
  • Una camera da letto
  • Esterno della villa

    Esterno della villa
  • Veduta dal giardino

    Veduta dal giardino
  • Il giardino all'italiana

    Il giardino all'italiana
  • Piscina panoramica

    Piscina panoramica
  • Una camera da letto

    Una camera da letto
  • Esterno della villa
  • Veduta dal giardino
  • Il giardino all'italiana
  • Piscina panoramica
  • Una camera da letto

SERVIZI OFFERTI DA VILLA LA VESCOGNA

Visita della Villa e del giardino storico

Singoli: vedi aperture al pubblico sul sito www.villago.it

Gruppi (min. 15 persone): da marzo a ottobre previa prenotazione

Eventi

Eventi privati per singoli e gruppi possono essere organizzati nei giardini, nella dependance accanto alla piscina e nelle sale della villa durante tutto l’anno.

Accomodation

La villa dispone di 3 camere (max 8 posti letto):

1 camera matrimoniale con bagno privato (2 posti letto + lettino)

2 camere matrimoniali con bagno in comune (4 posti letto + letto singolo)

Durante il periodo giugno-settembre nel pernottamento è compreso l’utilizzo della grande piscina 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Descrizione e Storia

Villa la Vescogna sorge sull’omonima altura che domina la valle di Calco, il lago e le terre di Sartirana. Già attorno all’anno 1000 si hanno notizie di insediamenti residenziali che appartenevano all’antica famiglia Calchi, i quali possedevano altre dimore sulla collina. Questo feudo accolse famosi ospiti, tra i quali il Duca Francesco Sforza che amava trasferirsi quì per le battute di caccia e Leonardo da Vinci, che giunse in queste terre per studiare la navigabilità dei fiumi locali. L’attuale aspetto esterno  della villa risente delle origini castellane della struttura, mentre il suo splendido giardino all’italiana conserva l’aspetto barocco, grazie ai terrazzamenti, all’arte topiaria e alle decorazioni in pietra. Da ammirare inoltre l’originale orangerie che si affaccia sulla grandiosa piscina. 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo