usiamo cookies a fini statistici per migliorare l'esperienza utente

Villa Parravicini Sossnovsky

Indirizzo: Via Cantù 15 Erba (co)

Villa Parravicini Sossnosky costituisce una delle dimore storiche più interessanti della Brianza comasca e rappresenta una tipica residenza d'epoca della nobiltà in campagna. É situata nel comune di Erba (co), a pochi kilometri da Bellagio, sul Lago di Como, e da Inverigo, la "perla della Brianza" e cuore della villeggiatura di un tempo.  

 

 

Facciata villa
Facciata villa
Cortile della villa
Cortile della villa
Affresco particolare
Affresco particolare
Salone cinquecentesco
Salone cinquecentesco
Ingresso della villa
Ingresso della villa

 

I servizi offerti dalla Villa

Visita 

Singoli: i visitatori individuali possono unirsi ai gruppi che si costituiscono nelle date e negli orari indicati nel calendario

Gruppi: tutti i giorni solo su prenotazione (min.15 persone)

Tariffe: € 10 a persona, € 15 con coffee break

Ristorazione

Su richiesta possibilità di organizzare pranzi e cene eleganti presso il cinquecentesco salone

Eventi

  • Matrimoni e feste private  su richiesta, max 100  persone all’interno, max 150 persone nel giardino 
  • Su richiesta è possibile organizzare eventi privati speciali quali:

- Visita della dimora storica alla scoperta della cultura medievale

- Eventi dedicati alle famiglie con laboratori didattici nell’orto botanico

  • E’ possibile partecipare agli eventi di Villa Parravicini Sossnovsky proposti in calendario   

 


Storia di villa Parravicini Sossnowsky

La villa é tra le residenze d'epoca più antiche, sorge nel borgo medievale di Parravicino e conserva ancora parti autentiche della medievale corte da nobile. Grazie alla sua secolare storia, i suoi interni sono molto affascinanti e caratterizzati da differenti stili architettonici: si passa dall'immenso salone cinquecentesco con affreschi e decori del rinascimento lombardo, a intimi salotti dallo stile liberty, tipici di un eclettismo di inizio novecento. 

Questa dimora storica ben evidenzia la cultura della villa in Brianza, coniugando la nobile villeggiatura attraverso i secoli e la costante attività agricola ivi praticata. Il complesso di Villa Sossnowsky infatti oltre ai nobili interni ed eleganti strutture, conserva ancora gli antichi spazi agricoli quali l'antica corte rustica, con strada medievale inclusa che congiungeva il borgo di Casiglio con quello di Parravicino, uno storico lavatoio, un roccolo di caccia, una sughera (quercus suber) monumentale e un orto botanico negli originari campi coltivati.

Il parco di villa Parravicini Sossnowsky

Villa Parravicini Sossnowsky possiede interessanti curiosità botaniche. Nel parco all'inglese, realizzato nel XIX secolo su modello del romanticismo dell'epoca, è possibile trovare secolari conifere e lati foglie ad alto fusto, in particolare un maestoso cedro dell'Himalaya e storiche magnolie profumatissime. Nella corte rustica, tra il ciottolato medievale, si è sviluppata una rara rosa banksiana con lunghissimi steli e dalla fioritura color avorio.

La villa è una tipica "location matrimoni" ed eventi, nonchè ben si presta alle visite accompagnate dalla storia della vita nel rinascimento lombardo.

Curiosità della dimora storica e dei proprietari storici

L'origine medievale della dimora

La villa rappresenta un modello del rinascimento lombardo e sorge attorno a una corte da nobile medievale con annessa una casa tipica dell'epoca, tali strutture erano ubicate a ridosso dell'originario castello dei nobili “de Paravexino” edificato nell'XI secolo, di cui oggi rimane solo una torre pendente visibile dalla villa.

Il lato nord della villa conserva ancora la tipica corte brianzola con pozzo e casa medievale nella quale è stata scoperta la scritta secondo la quale quest'ultima sarebbe stata riparata dal maestro Franceschino de Carella di Eupilio nel 1420, alle porte del rinascimento lombardo.

Il rinascimento lombardo della dimora

Il rinascimento lombardo caratterizza anche il grande salone del '500 della dimora storica, nello stesso è possibile ammirare splendidi affreschi dell'epoca ben conservati di putti, stemmi araldici e paesaggi brinatei. Altro elemento del rinascimento è l'immenso camino a molera con stemmi dei Parravicini, dei Visconti e dei Belgioioso.

L'ingresso della villa è caratterizzato da una doppia scalinata in pietra tipica delle architetture rinascimentali locali. Sotto la scalinata è possibile trovare un misterioso pertugio che porta agli antichi cantinoni della villa, dove originariamente si conservavano i prodotti delle coltivazioni della villa e i tini della produzione vinicola locale. Oggi i sotterranei conservano ancora un gusto rurale antico e vengono utilizzati quali saloni per ricevimenti ed aperitivi in stile.

La famiglia Parravicini: storici proprietari della villa

La villa è da sempre di proprietà dell'antica famiglia Parravicini e lo è tuttora. Lo stemma della famiglia Parravicini è costituito da un grande cigno bianco su sfondo rosso, ben visibile nei decori e nei pavimenti della residenza d'epoca. 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo