usiamo cookies a fini statistici per migliorare l'esperienza utente

Villa Pesenti Agliardi

VILLA PESENTI AGLIARDI

Indirizzo: Via Agliardi 8 loc. Sombreno di Paladina (Bg)

Villa Agliardi rappresenta una delle dimore storiche più affascinanti della campagna bergamasca attorno alla città di Bergamo, precisamente all'interno del parco dei Colli. La dimora dista circa dieci chilometri dal capoluogo ed è in piena sintonia al fenomeno storico-locale che vide la realizzazione di ville di delizia nelle immediate vicinanze della città.

 

Villa Pesenti Agliardi
Villa Pesenti Agliardi
Ingresso
L'ingresso
Salone delle feste
Salone delle feste
Giardino
Giardino
Particolare della fontana
Particolare della fontana

Servizi offerti dalla villa:

Visita

Singoli: vedi aperture al pubblico per visitatori individuali sul calendario www.villago.it

Gruppi (min. 15 persone): tutti i giorni previa prenotazione

Ristorazione

Su richiesta è possibile organizzare aperitivi, pranzi e cene raffinate negli ambienti antichi della villa

Eventi

La villa può essere interamente affittata e può ospitare fino a un massimo di 140 persone sedute. Inoltre, è possibile affittare solo alcune salette più piccole per conferenze, meeting ristretti o shooting fotografici.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Storia e descrizione della villa

Non si conosce l'effettiva data di edificazione della struttura, però le fonti narrano della presenza di una dimora nobile seicentesca, successivamente modificata secondo le mode più "moderne" del tardo settecento.

La villa infatti è il frutto di un ampliamento e di una importante ristrutturazione voluti nel 1798 dal Conte Pietro Pesenti, che fece realizzare dall'arch. Leopoldo Pollack la riqualificazione dell'edificio e fece progettare il parco circostante, facendolo poi realizzare solo in parte. Dopo il 1826 la villa, alla morte di Pietro Pesenti, passò alla nipote Marianna Agliardi e da allora rimase proprietà della famiglia.

Oggi  la dimora si presenta in stile neoclassico e possiede un affascinante parco, parzialmente realizzato secondo l'antico progetto dell'architetto austriaco Leopoldo Pollack, tuttora presente e visibile in villa in originale. Quest'ultimo è caratterizzato da importanti collegamenti con l'arte classica, come la ricostruzione a margine della proprietà della casa dell'ortolano di Pompei -simile a quella ancora visibile nel sito archeologico-  e da molti elementi simbolici, ricavati da uno stretto dialogo tra pregiate essenze arboree e elementi scultorei/architettonici dell'epoca.

Inoltre, considerata la struttura e la sua localizzazione, è ben visibile i "fili conduttori" che caratterizzano l'intera villa e la sua storica funzionalità: l'agricoltura, perchè circondata da campi coltivati e caratterizzata da una storica attività agricola portata avanti dai proprietari, e l'ospitalità, in quanto realizzata quale dimora di villeggiatura. Per di più, queste storiche attività del luogo sono state persino rappresentate da due statue poste sulla facciata dell villa, quasi ad accogliere ed avvertire i visitatori.

Gli interni della dimora presentano un piano terra caratterizzato da un ampio porticato e da una serie di salottini neoclassici, nonché un primo piano nobile costituito da settecentesche sale affrescate ed eclettici ambienti privati caratterizzati da “papiers peint” raffiguranti visioni di Parigi, Istanbul e scene nobili di caccia.

La visita alla dimora vi condurrà in ambienti raffinati ed eleganti, facendovi fare un salto nell'Ottocento romantico bergamasco. 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo