usiamo cookies a fini statistici per migliorare l'esperienza utente

Villa Perego di Cremnago

Indirizzo: Via privata Perego 2 - Inverigo (CO)

Villa Perego di Cremnago costituisce una delle più affascinanti dimore storiche di Inverigo (co), ovvero di quel comune che ai tempi della nobile villeggiatura era soprannominato "la perla della Brianza". Infatti in questo territorio, posto esattamente a metà strada tra Como, Lecco e la città di Milano, troviamo un'importante concentrazione di residenze d'epoca, un tempo di proprietà di ricche famiglie milanesi che cercavano ad Inverigo serenità, leggiadria, divertimento e la tanto amata frescura estiva.

 

Facciata villa
Facciata villa
Panoramica esterna della villa
Panoramica esterna della villa
Sala della musica
Sala della musica
Stanza del cardinale
Stanza del cardinale
Giardino della villa
Giardino della villa

I servizi offerti da Villa PEREGO

Visita della Villa

Singoli: i visitatori individuali possono unirsi ai gruppi che si costituiscono nelle date e negli orari indicati nel calendario

Gruppi: tutti i giorni solo su prenotazione (min. 10 persone)

Tariffa: € 12 a persona

Ristorazione

Su richiesta possibilità di organizzare pranzi e cene eleganti nella limoniera

Eventi

  • Matrimoni e feste private (capienza max 400 persone in due sale, max 250 in una sala) con catering interno ed esterno

  • Su richiesta è possibile organizzare eventi privati speciali quali:

  • -  visita sulle orme dell’arch. Piermarini e delle sue opere

 

        - visita con personaggi in abiti dell’epoca

  • E’ possibile partecipare agli eventi di Villa Perego proposti in calendario

Pernottamento

Pernottamento presso la “Stanza della Villa”

Pernottamento presso mini-appartamenti

 


Storia di villa Perego di Cremnago d’Inverigo

La villa venne edificata nel XVIII secolo per volere del canonico Giovanni Perego, umanista milanese e abate della chiesa di San Nazzaro a Milano, venne progettata dall'architetto Giuseppe Merlo e, successivamente, da uno degli architetti più famosi dell'epoca, l'arch. Piermarini, che in quel periodo era altresì impegnato per villa Reale di Monza e il teatro alla Scala di Milano.

Quest'ultimo però morì prima di terminare il complesso della villa e fu così che per la realizzazione delle scuderie venne incaricato Simone Cantoni, un altro architetto in auge del momento, autore di villa Olmo a Como, Palazzo Serbelloni a Milano e di villa Gallarati Scotti a Vimercate.

L'opera di entrambi gli architetti fecero di villa Perego un vero e proprio complesso monumentale, riconosciuto a livello istituzionale nel '900, costituito dal grande palazzo nobiliare, dalle grandi scuderie adiacenti, dalla grandissima limonaia con i relativi sotterranei e dall'antica cappella della villa con un'opera di Ambrogio da Fossano detto il Bergognone, uno degli autori più illustri del rinascimento lombardo.

Gli interni di villa Perego

La dimora conserva ancora un fascino tipicamente settecentesco e i preziosi interni della villa ne confermano lo stile, tuttora è possibile visitare la grande sala della musica, alta circa 10 metri, la biblioteca antica, la sala del bigliardo, la maestosa sala da pranzo, i salotti affrescati, le storiche camere da letto e l'appartamento del cardinale, che ha ospitato il card. Pozzobonelli, arcivescovo di Milano dal 1743.

Il parco della villa presenta ricchi terrazzamenti impreziositi dalle statue di Pompeo Marchesi che dall'alto osservano il paese sottostante, da un ricco giardino all'italiana caratterizzato da curatissime aiuole geometriche floreali e dal retrostante parco all'inglese proiettato verso la zona agricola.

Oggi villa Perego si presta per eventi importanti, è una bella location per matrimoni con capienza fino a 250 ospiti, ma è anche una piacevolissima struttura da visitare per assaporare quell'atmosfera d'altri tempi propria di una dimora storica intatta e perfettamente conservata.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo